Traduci gli articoli

lunedì 2 maggio 2016

Insider Report: Il fallimento dell'hardware di Xbox One e PS4, primi rumor su Xbox Next


Il 2013 è stato l'anno in cui abbiamo assistito all'arrivo delle "nuove" console di Microsoft e Sony, rispettivamente Xbox One e PS4. Due dispositivi di tutto rispetto, capaci di far girare egregiamente e senza troppi compromessi titoli "pesanti" come The Division, se parliamo di titoli multiformato, Quantum Break e Uncharted 4 se parliamo di titoli esclusivi.

Rispetto alla generazione precedente, le due nuove console vantano una discreta potenza aggiuntiva in termine di "raw power", con quasi una potenza generale di quasi 10 volte superiore alle vecchie Xbox 360 e PS3. Potenza che effettivamente si è notata in quasi tutti i giochi, grazie all'introduzione di nuove tecniche di rendering prima impossibili sui vecchi hardware (global illumination, physically based rendering, filtri anti aliasing più evoluti ecc.) un maggior numero di nemici su schermo dotati di avanzate AI, mondi aperti ancora più vasti e "vivi".

Quello che non si è toccato con mano però è stato quel salto generazionale che invece si era avvertito dal passaggio della prima Xbox a Xbox 360 o da PS2 a PS3.

Sin dai primi leak tanto di PS4 quanto di One ci si è resi conto che gli hardware attuali nascevano comunque con già un gap importante rispetto al mondo PC, laddove molti giocatori ed esperti tecnici vedevano nella attuali console non uno stacco col passato quanto piuttosto una normale evoluzione dei chipset, sebbene vi sia stato un passaggio importante come l'abbandono di strutture custom (Power PC, RISC, Cell e via dicendo) in favore dell'architettura x86-x64 che è la base dei moderni PC.

In altre parole le console di questa generazione di Microsoft e Sony non sono nient'altro che meri update di Xbox 360 e PS3.

Ottime macchine, versatili e facili da programmare, con One in testa per via delle sue peculiarità tecniche che hanno reso fattibili ad esempio retrocompatibilità e multitasking nativo e, nonostante numeri su carta inferiori, di pari potenza con l'antagonista nipponica (ammesso e concesso di utilizzare ultime API ed engine ad hoc, altrimenti parliamo sempre delle stesse cose tra numeri di pixel e lievi cali di frame rate).

Il problema principale però è che entrambi i sistemi sono stati surclassati in brevissimo tempo anche da configurazioni non proprio top su PC. Certo con il costo attuale di One e PS4 non si arriva, su PC, a godere della fluidità e degli asset di alta qualità disponibile su console, bisogna spendere almeno il doppio per arrivare a prestazioni similari, ma il fatto preoccupante è quando si sale di fascia: in questo caso il confronto con le console appare impietoso, e se parliamo di semplici numeri anche inquietante.


PS4 e One offrono poche esperienze a 60fps solidi, e quando presenti vediamo chiaramente grossi compromessi tecnici, tra risoluzioni dinamiche, assenza di effetti o risoluzioni native inferiori al Full HD, lo standard di oggi.

I 1080p/60fps sono una chimera per le console di Microsoft e Sony mentre sono uno standard consolidato su PC. 

PS3 e Xbox 360 proponevano, ai tempi, hardware inediti, potentissimi, e sono state ineguagliate nel mondo PC per ben 8-12 mesi. I dipartimenti di Ricerca & Sviluppo delle due società avevano puntato ad architetture che non esistevano in quei periodi, e abbiamo visto infatti quanto longevi sono stati i due precedenti sistemi che, ad oggi, riescono a proporre ancora titoli di alto livello, proprio per via degli ottimi hardware ai tempi avanguardisti.

Cosa è successo invece a One e PS4? Sono state figlie di un periodo di rescissione globale, di forte crisi economica (i cui strascichi li possiamo ancora vedere in prima persona, soprattutto in Italia e alcune parti dell'Europa) e quindi di poco investimento da parte delle due compagnie che hanno puntato più sull'affidabilità e discreta potenza piuttosto che sobbarcarsi di enormi costi di progettazione con i dubbi di non raggiungere il target previsto. Fortunatamente poi entrambi i sistemi sono (e stanno) andati benissimo vendendo anche di più rispetto ai predecessori, con PS4 in particolar modo che la fa da padrona. Ma il boom c'è stato. Altro dato importante da non dimenticare: le console attuali non sono state vendute in perdita ma già con margine di profitto.

Nonostante le due vie simili (entrambe con struttura x86-x64 GCN di AMD) ma comunque diverse (PS4 più un PC che una console, One hardware all'inizio complesso da capire e tool di sviluppo acerbi, ma comunque con novità interessanti come l'eSRAM integrata alla GPU, i Data Move Engines, il NoC collegato alla CPU, i due canali di computazione grafica separati, l'uso delle DirectX 12, l'introduzione dei microcode e dei sub-chip scalari FPGA configurabili via software) i due colossi non hanno progettato due "mostri tecnologici", non come fu per PS3 e 360. Inoltre la visione più futuristica di Microsoft con diversi componenti custom (ma sempre di profilo intermedio) non ha fatto altro che peggiorare la situazione, e tutti noi sappiamo cosa sia successo tra un resolution-gate e un altro (poi pompati alla grande dai media... ma questo è un altro discorso). In altre parole: su PS4 scorre tutto liscio (sebbene i media si siano dimenticati, anzi non lo hanno mai detto che i 1080p venivano al costo di taglio di filtri...) mentre su One il percorso degli sviluppatori è stato più intricato e complesso di quanto si pensasse. Fatto sta che le due console non possono competere con configurazioni medie del mondo PC, ed il gap sta aumentando vertiginosamente.


Le speranze di Sony e Microsoft erano quelle di portare avanti l'attuale generazione per almeno 10 anni, ma qualcosa si è spezzato o comunque è andato storto, tanto che ad appena due anni e mezzo dal lancio di PS4 e One già si parla di nuovi hardware.

Da un lato abbiamo Nintendo che, scottata dal disastro di Wii U (difficile ripetersi dopo il Wii, vero e proprio fenomeno mainstream) vuole tornare in carica con NX, di cui si conosce poco ancora, dall'altra abbiamo Sony con PS4 Neo (a tutti gli effetti una PS4 potenziata, soprattutto lato GPU, ma carente e deficitaria ancora nella CPU, lo stesso Jaguar con upclock a 2,1 GHz rispetto agli attuali 1,6) pronta per far girare i giochi "questa volta per davvero" a 1080p/60fps e, cosa più importante, supportare PSVR senza compromessi tecnici (abbiamo già visto che con l'attuale PS4 i giochi in VR sono tutti scadenti dal punto di vista tecnico) e i media a 4K (streaming di video ecc.).

E Microsoft? Abbiamo due importanti conferme: la prima è che AMD sta realizzando tre nuovi SoC (System on Chip, il cuore delle moderne console, le uniche ad utilizzare questa tipologia di processori all in one) e dall'altra Phil Spencer, boss di Xbox, che si è detto contrario ad una fantomatica Xbox One riveduta e corretta in favore di qualcosa di più innovativo (Xbox Two) o rivoluzionario (Xbox upgradabile).

Ma andiamo con ordine: di PS4 Neo ormai si conoscono quasi tutti i dettagli, grazie a leak di documenti ufficiali e interni di Sony, forse in questa maniera si è già rovinato l'E3 del colosso giapponese. Cosa sappiamo dell'upgrade di PS4? Ecco i dati:

CPU: AMD Jaguar 8-core a 2,1GHz
GPU: AMD GCN 2.0 con 36 CU (2304 stream processor) a 911 MHz
Memoria: 8GB GDDR5 a 218 GB/sec

L'immagine sotto mostra l'incremento di prestazioni rispetto all'attuale modello di PlayStation 4:


Un discreto margine, che però non può garantire risoluzioni a 4K native o 2K a 60fps, quindi siamo ancora lontani dai PC di fascia alta in termini di prestazioni.

Tuttavia quei 36 CU indicano in Polaris (o Tonga se usato un custom) di AMD il nuovo chipset utilizzato da PS4 Neo, il che porterà anche ad altri benefici, soprattutto in consumi energetici. Ma parliamo comunque sia di un buon hardware e poco più, nulla di estremamente potente (se prendiamo in riferimento schede grafiche come Radeon Fury X o GTX 980 TI siamo ancora lontanissimi) con l'handycap di una CPU davvero di bassa lega e che potrebbe rappresentare il collo di bottiglia più grosso per PS4 Neo: non si ha il "match" con la GPU il che potrebbe dare non pochi grattacapi agli sviluppatori, soprattutto quando si avranno tanti NPC su schermo e rispettive intelligenze artificiali da gestire (a discapito del frame rate) o la fisica dei corpi e degli oggetti: un vero tallone d'Achille.

Cosa sappiamo di Nintendo NX? La nuova console della Grande N non verrà venduta in perdita, ciò fa pensare ad un buon hardware ma non potentissimo, sempre realizzato in collaborazione con AMD. Sicuramente ritroveremo una console più potente delle attuali PS4 e Xbox One, non come avvenuto con Wii U che, nonostante il lancio postumo a PS3 e Xbox 360, non ha vantato un hardware di pari livello. Si parla di asset minimi di 900p/60fps per i giochi (più pesanti in termini computazionali dei 1080p/30fps), media a 4K/60fps, quindi di un SoC di primissima fattura, sebbene non rivoluzionario per potenza tecnica. Siamo nel campo dei rumor dato che nessun documento ufficiale è stato trafugato, quindi di NX può essere tutto e il contrario di tutto, ma questi sono comunque i primi rumor del successore di Wii U.

Cosa sappiamo di Xbox? Qui le cose si fanno ancora più fumose, ma anche più intriganti. Xbox One è definita dalla stessa Microsoft come "futur proof", e la compatibilità con HEVC per lo streaming dati a 4K è un dato di fatto. La struttura virtualizzata del SO e dell'hardware configurabile è un'altra peculiarità di Xbox One, a cui possiamo aggiungere anche la malleabilità dell'intero sistema strutturato a "livelli" e della piena compatibilità con il cloud computing. Sicuramente uno step avanti rispetto a PS4. Solo con le DX12 vedremo di che pasta è fatta la One, e di come verrà sfruttata quantomeno dagli sviluppatori di prime parti. Quantum Break (e prima di lui anche Ryse e Forza Horizon 2, Rise of the Tomb Raider) ha già fatto vedere cosa è in grado di fare One, ma con Gears of War 4 assisteremo al vero salto evolutivo in termini grafici.


Leggendo però le specifiche tecniche della console di casa Redmond non possiamo non notare, anche in questo caso, come il gap col mondo PC sia elevato, per essere ottimisti. 

Phil Spencer aveva dichiarato in una recente intervista che l'idea di realizzare una "Xbox One e mezza" al pari di PS4 Neo non era una cosa da prendere in considerazione, tuttavia era più stuzzicato nel vedere una Xbox upgradabile, un qualcosa che potesse fondere il mondo PC con quello console, quindi una struttura comunque chiusa ma con possibili upgrade su alcuni punti "caldi" della macchina (esempio slot ram, hard disk, GPU o CPU) a prova di utente alle prime armi (come inserire o togliere una SIM dal proprio telefono).

Ma perchè non proporre una versione potenziata di One? Per Spencer una nuova console significa... una nuova console, quindi un cambio radicale di hardware e quindi... Xbox Two! Se da una parte appare scontato l'arrivo di una Xbox One Slim (minori consumi, più compattezza, forse aggiunta di HDMI 2.0, nuovo design) grazie ai recenti leak del modulo wireless e di un documento che testimonia la produzione del modello da febbraio 2016:


Ma oltre alla Slim c'è di più: la FCC (Federal Communications Commission) ha anche approvato un modulo Wi-Fi per un altro device di Microsoft, modello 1683 privo di qualsiasi altro riferimento, questo potrebbe non significare nulla così come potrebbe essere il segno di una "nuova Xbox".

Se escludiamo una revisione potenziata di Xbox One, gli indizi portano a Xbox Two, come anche suggerito dallo stesso Spencer: "Assistiamo ad una continua innovazione tecnologica nel segmento PC o mobile, cosa che non accade invece nel settore console. Sulle console hai tutto bloccato, dall'hardware al software che convivono dal lancio fino alla fine del loro ciclo vitale, dove tutto rimane immutato, statico, per diversi anni. Poi vedi di come si evolvono le cose e vedi che le console non sono più al passo coi tempi, con altri ecosistemi che crescono in fretta, diventano più grandi, performanti".

In questo passaggio il buon Phil si lascia andare a qualcosa di interessante, forse un piccolo suggerimento per il futuro di Xbox: "Quando vedo al nostro modello console, credo che assisteremo ad un aggiornamento più veloce dell'hardware, più di quanto abbiamo assistito negli ultimi tempi".

Poi un'altro riferimento a passato, presente e futuro: "Abbiamo la possibilità, grazie all'Universal Windows Application, di far girare software in tutte le direzioni, sia per sistemi vecchi che per sistemi nuovi, i giochi saranno sia retrocompatibili che compatibili con nuovi hardware, senza più la paura di trovarsi con un dispositivo nuovo incapace di gestire titoli più datati".

Spencer poi prosegue: "La nostra idea è quella di abbracciare la filosofia PC anche su console, laddove posso ancora far girare il primo Doom o il primo Quake anche su ultime configurazioni, garantendo quindi le funzionalità del software, addirittura aggiungendone di nuove giocando ad esempio ai vecchi classici in 4K La mia libreria videoludica cresce e il tutto rimarrà sempe con me".

"Vedo l'ecosistema console e penso davvero che siano necessari più iterazioni hardware, non credo sia una cosa negativa".


Qui possiamo cogliere due indizi importanti: una mutazione dell'hardware futuro con una Xbox completamente rinnovabile nel tempo, magari a cicli, attarverso upgrade che permetterebbero alla console di funzionare anche a distanza di anni e rimanere competitiva proprio grazie a piccoli interventi tecnici attraverso una modularità della stessa: serve più RAM? Ecco i modulo che porta dagli 8 GB attuali ai 16. Serve una GPU per i 4K nativi? Ecco la scheda aggiuntiva/sostitutiva che te lo permette. Il tutto senza che il software, e quindi i giochi, ne possano risentire: ogni singola app o videogame girerebbe senza problemi sia sul modello standard che su quello "potenziato" e così via anche per i rilasci successivi. Questo mi permetterebbe di portare con me i vecchi giochi anche sulle nuove iterazioni di console.

E la retrocompatibilità di Xbox One verso Xbox 360 è solamente un assaggio, un primo passo di quello che ci attende nel futuro.

Ma non sarà un upgrade a metà di One, che lo stesso Spencer ha negato possa arrivare: "Non sono un grande fan di una Xbox One e mezzo, se dovessimo portare una nuova console questa sarà senz'altro un nuovo modello, con numeri più importanti, grossi. Per i nostri fan voglio qualcosa di più radicale piuttosto che un mero update".

E la questione è una sola: Sony con PS4 Neo ha cambiato le carte in tavola, uno smacco per l'utenza console e per il mondo videoludico in generale, mandando in fumo i piani di una duarata di almeno 6-7 anni per l'attuale modello. Ci sono più contro che pro, ma l'entusiasmo attorno a Neo è comunque tangibile. Inoltre l'avvento di NX metterebbe Xbox One nella scaletta di console meno performante (già perde con PS4, grazie alla visione cieca dei media, figuriamoci con Neo...) tra le tre. Quale sarebbe la risposta di Microsoft? Due sono le vie praticabili: fare finta di nulla e proseguire con l'attuale modello proponendo nuove IP e giochi di spessore, abbandonando la rincorsa dell'hardware, almeno per quest'anno o rispondere con qualcosa di davvero importante dal punto di vista tecnico, che sia Xbox Two o una Xbox One Elite Pro upgradabile.


Cari lettori, Microsoft è rimasta scottata dall'annosa questione Xbox One meno potente di PS4, e l'avvio non è stato dei più felici ed ha indicato, di fatto, il gap iniziale con la controparte nipponica. Ma ormai l'onta era stata gettata e a poco sono servite grosse produzioni e titoli multiformato identici per le due versioni: anche adesso la visione globale che si ha di One è di una console poco potente (i fatti dicono il contrario, ma tant'è, quando hai contro i media succede questo, vedere anche in ambito politico cosa avviene....).

L'ideale sarebbe quindi zittire tutti, detrattori compresi, mettendo KO la critica facendo uscire un qualcosa di davvero avveniristico o comunque migliore di Neo (non che ci voglia tanto poi...). Questo vuole la gente? Eccoli serviti!

Ma in che modo convincere le persone ad accettare l'avvento di una nuova console, a nemmeno tre anni dal lancio dell'originale? Primo: la potenza. La storia recente ci insegna che PS4 è campata di marketing e numeri, le esclusive non sono così fondamentali da spingere un hardware ma la concezione che la gente su di esso si. Ora che anche le nonne parlando di Full HD, frame rate e 4K serve qualcosa che possa far esclamare "wow, anche gli MP3 a 4K!!!".

Badate bene che l'industria videoludica è molto suscettibile, poco lineare ed altamente instabile: Nintendo con Wii U credeva di bissare il successo di Wii, salvo poi ricredersi e confermare invece il flop commerciale, Microsoft credeva di stravolgere i piani puntando sulla multimedialità di One facendo leva sui clienti di Xbox 360 per effettuare un avvio da record, Sony ha puntato su termini ad effetto e il brand universale che è PlayStation, ma nemmeno loro si sarebbero mai immaginati un successo così clamoroso di PS4. Insomma, la storia su console non insegna mai e tutto è sempre appeso ad un filo, una scommessa (di storie appassionanti ne abbiamo tante, dal Saturn al Dreamcast, dal Nintendo 64 al GameCube e così via). Trascinare milioni di videogiocatori da un dispositivo ad un altro non è difficile, anzi, soprattutto se parti col piede giusto: poi il passaparola è quello che fa la differenza.


La strada più facile da seguire sarebbe quindi anche quella più anti-popolare: uscirsene con una nuova console onde evitare un vero e proprio monopolio di Sony che tra PS4 e PS4 Neo potrebbe ritagliarsi anche un 80% di mercato, almeno da qui al prossimo anno. Al momento PS4 domina le vendite con 40 milioni di unità piazzate, con One che si attesta sui 20 milioni (e poco più) e, infine, Wii U con 12 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Se anche PS4 Neo dovesse ricevere una super accoglienza, fatevi due conti sulle stime che potrebbe raggiungere il duo per l'anno fiscale.

Da questo contesto possiamo dunque immaginare che Microsoft non se ne starà con le mani legate e che qualcosa, oltre la Slim, annuncerà: che sia Xbox Two o One Elite Pro upgradabile poco importa, l'importante è rimanere in scia.

E qui giungono preziose informazioni (leak ufficiosi, arrivati direttamente al sottoscritto) che si sposano con lo Spencer-pensiero. Torniamo per un attimo ad AMD che tutta fiera ha detto di aver stretto tre importanti accordi con tre diverse società per la realizzazione di tre nuovi SoC: se escludiamo il SoC di One Slim come "nuovo", questa sarebbe la conferma che Redmond starebbe effettivamente portando avanti un progetto inedito. Abbiamo quindi PS4 Neo, Nintendo NX e una nuova Xbox.

Ho detto che PS4 Neo potrebbe utilizzare un chipset tra Tonga e Polaris-10 (a 26/20 nanometri), NX una versione custom sempre di Polaris e la Xbox Next (mi piace chiamarla così) potrebbe invece utilizzare un SoC a 14 nanometri. Il chip di Neo sarebbe realizzato presso TSMC mentre quello di NX e Next presso Global Foundries (struttura Fab8).

Una mia fonte mi ha riferito testuali parole durante una discreta chiacchierata avvenuta ieri sera in tarda serata (solo parole, nessun documento o immagine, quindi prendete il tutto con il senno di poi): "Ciao, ho info importanti per te, ho avuto modo di leggere alcune slide di Microsoft e AMD riguardo la nuova Xbox, si tratta a tutti gli effetti di un nuovo modello, non una rivisitazione di One. Dovrebbero annunciarla quest'anno ad un evento separato l'E3 2016, ma comunque qualche giorno prima della fiera. L'annuncio sarà fatto quest'anno ma l'uscita di Xbox Next è prevista non prima della prossima primavera, a leggere la roadmap. Sarà un hardware aperto a modifiche, non ho capito se via upgrade o se parlavano di modifche che potranno operare al volo, prima dell'uscita, sarà già in partenza estremamente potente, credo 5-6 volte PS4 Neo, siamo nell'ordine di qualcosa attorno i 10 TFLOPS, o giù di lì".

"Ti posso garantire che la nuova Xbox One è in fase di pre-produzione, AMD ha siglato tre nuovi accordi per quest'anno e uno lo scorso anno. Quello dell'anno fiscale passato riguardava il SoC di One per il modello Slim, quello di quest'anno riguarda i tre Big dell'industria, Microsoft compresa per la nuova console. Sono quattro accordi, tre solo per questo 2016".

Ho chiesto poi quali vie ha scelto Microsoft e la risposta è stata: "Beh, One è stata un deciso passo in avanti come chipset, ancora non è stato sfruttato nemmeno all'80%, ci sono ancora margini di miglioramento per vedere il massimo dall'attuale console, ma parlando con gli sviluppatori il team Xbox si è accorto di avere puntato troppo sull'innovazione e meno sulla brute force, quindi ti posso dire già da adesso che sarà una via di mezzo tra One e un PC nudo e crudo se vogliamo contare i numeri. Intendo dire che tutto sarà bilanciato come ha l'attuale One, ma ogni elemento sarà dotato di grande RAW Force a partire dalle memorie di sistema alla memoria (HBM?) che affiancherà la GPU. Saranno presenti chip di scarico, ma per i dev più pigri si potrà puntare anche sulla forza computazionale senza incorrere in grossi compromessi, la situazione opposta a quella di One. Panos Panay sta curando progetto ed estetica della console, credo che sarà sbalorditiva".

"Il chip è basato sulla famiglia Arctic Island di AMD a 14 nanometri, Polaris-10 FinFet o Vega, GCN 4.0 in produzione per questa estate, sarà di tipo custom, sempre x86-x64 e retrocompatibile sia con 360 che con One, infatti il SO sarà sempre virtualizzato, Win10 Redstone 2 il core del sistema operativo scelto. Sarà venduta in perdita, sono due anni che ci stanno lavorando, praticamente subito dopo l'arrivo di One". 

"Ho sentito dire che Spencer e il team intero vuole abbandonare il prima possibile la macchia di One avuta con la vecchia dirigenza, quasi a voler intendere un "ripartiamo da qui come fosse un anno zero per noi e per Xbox",  non stavano scherzando, da qui anche la decisione di terminare la produzione di Xbox 360 per concentrarsi sul nuovo modello".

"Questo è quanto, purtroppo non ho altre info da darti. Ciao".

Alle voci di un nuovo modello presentato quest'anno, grazie a Paul Thurrot, fonte vicina a Microsoft e uno dei primi a riportare il rumor, troviamo anche queste altre indiscrezioni, interessanti.

Ovviamente siamo nel campo delle voci di corridoio, può accadere di tutto come può non accadere nulla, prendete ogni cosa riportata qui in questo articolo come semplice favoletta e nulla più.

Certo che unendo i puntini però...

X-Rays

33 commenti:

  1. Insomma stai diventando l'Adam Kadmond del mondo videoludico? Che dirti se non: "Solo una coincidenza? Io non credo; un abbraccio....." 😂😂😂😂

    RispondiElimina
  2. Xrays ti voglio bene, ma qui stai volando a quote non concesse. Spero per te che volerai ancora per molto tempo, ma se canni questa perdi ogni credibilità e non ti resterà che precipitare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per la stima, anche a me non fa piacere vedere una console nuova ora, nè il prossimo anno. Riporto e condivido con voi tutti quanto emerge dalla rete e da canali interni. Spero di sbagliare, vivamente, pensa quello che ti sto dicendo, perchè questo andazzo che stanno prendendo i produttori non mi piace per nulla.

      Elimina
    2. http://kotaku.com/sources-smaller-xbox-one-coming-this-year-more-powerf-1778634446?utm_campaign=Socialflow_Kotaku_Twitter&utm_source=Kotaku_Twitter&utm_medium=Socialflow non aggiungo altro :)

      Elimina
  3. Ciao X-Rays,

    Onestamente non so bene i piani di Microsoft ma sono d'accordo con il "tuo" pensiero... una console del 20-30% più potente come la PS4 NEO non ha molto senso perché non porta nulla di veramente innovativo. Nei panni di Microsoft aspetterei Natale 2017 per lanciare qualcosa di veramente nuovo anche a livello tecnico con possibilità di migliorare la console con il tempo.

    Sono molto curioso per questa nuova NX spero proprio che Nintendo torni a volare proponendo qualcosa di interessante dato che questo 2016 ha fatto la sorniona.

    Rimango sintonizzato sul tuo blog per tutte le novità... a proposito qualche novità campo VR? Solo hololens?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora nessuna info dettagliata, anche se, da alcune indiscrezioni (non dirette) Xbox Two (o chi per lei) sarà potente tanto da essere compatibile nativamente con Oculus Rift. Chissà se ci sono accordi in questo senso tra MS e Facebook-Rift

      Elimina
  4. Tanti "segnali" portano verso una nuova Xbox. Se la fanno, non importa il prezzo, devono però partire a botta non solo come potenza bruta ma soprattutto con un decente numero di giochi Day-One che faccia IMMEDIATAMENTE vedere uno stacco generazionale. Se sarà così, io sono già in pole position per l'acquisto :) Caro X, grazie per il bell'articolo e, in riferimento a ciò che scrive Federico, un insider vive sempre sul filo del rasoio tra reale e rumors. In ogni caso resti l'insider per eccellenza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazioe WiildBoy, cerco solo di riportare ciò che mi capita sottomano, condivido ogni singola cosa con voi, poi il beneficio del dubbio deve essere sempre presente: parliamo di indiscrezioni, voci, rumor, nessuna conferma, nessun dato che certifichi le mie parole, al momento. Sono favolette, belle da leggere, e come tali devono rimanere ;)

      Elimina
  5. A questo punto invece di mettersi dietro a console modulari ci si fa un pc spendendo pure di meno,considerando che MS non ha neanche più esclusive su cui puntare per spingere la gente a comprare una xbox one,xbox two o come si chiamerà.
    Spero comunque che qualche cervello funzionante sia rimasto in MS e che se sceglieranno di pensionare la xbox one cosi presto sia per una VERA console con HW chiuso che punti su potenza e esclusive.Perchè senza esclusive non vai da nessuna parte.Se la gente può giocare tutto su pc come oggi con xbox one la xbox two potrà essere anche un mostro ma farà la stessa fine ovvero a marcire nei negozi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dissentire: le esclusive non fanno vendere e non vendono...ultimamente, nella scorsa gen era diverso.
      WiiU è un'esclusiva unica in tanti generi diversi eppure a nessuno è interessato. Alla fine cosa vende? Quei due giochi di calcio monotoni in EU e qualche gioco sportivo in USA, condito dai soliti pallosissimi Action/RPG, Action/Adventure che ci propinano da 10 anni in tutte le salse possibili e immaginabili.
      A livello extra-Nintendo credo che l'unica vera esclusiva dura e pura di alta qualità nel senso antico del termine sia Quantum Break e spero possa avere il giusto successo che merita.

      Elimina
    2. X1 nonostante venda una miseria a livello HW si difendeva(oggi non più con la nuova politica tutto su pc) con il software specialmente esclusivo basta andare a leggersi i dati rilasciati da MS in questi anni. Dati con sempre al centro le vendite software e mai su quelle HW.Le esclusive xbox con metà della base installata vendevo quanto o più di quelle ps4.Certo siamo lontani dai i numeri di un GOW o di un Hallo nella precedente gen ma onestamente nonostante la X1 sia un progetto nato male e portato avanti peggio da Spencer con una politica suicida che ha tolto ogni valore ha possedere una x1 non ha avuto un gioco che facesse dire cavolo la devo avere come fu ai tempi con Halo sulla xbox originale e GOW su 360.Quando sembrava che simili giochi stessero finalmente arrivando vedi Quantum Break,GOW4,nuovi IP,ecc.. si è scoperto fossero tutti multipiatta con cui MS ha preso in giro l'utenza.

      Elimina
    3. One vende quasi il doppio di Xbox 360: non mi pare un fallimento commerciale come può essere invece WiiU

      Elimina
    4. A tre anni dal lancio (2008) la Xbox 360 era oltre i 26 milioni di unità vendute mentre la PS3 arrancava sotto i 20, quindi si può dire che la Xbox ONE sta facendo meglio della PS3, non della Xbox 360, e di sicuro non il doppio. Anche perchè i dati NPD danno sempre la PS4 al primo posto delle vendite mentre la PS3, sul suolo americano, non ha MAI MAI superato la Xbox 360.
      E intanto anche Project Spark è stato cancellato...

      Elimina
    5. Faccio solo un appunto, tu stai considerando i dati di vendita di 360 dall'uscita (novembre 2005) fino a fine 2008 (quindi 3 anni pieni+2 mesi circa), mentre per xbox One non siamo ancora arrivati ai 3 anni di vita pieni, ovvio che se togli la seconda metà dell'anno (ovvero tutte le festività "grosse") pare che stia verndendo di meno, ma se pareggi le date di lancio e vedi i dati di vendita ti assicuro che Xbox One sta ancora vendendo più di 360 ;)

      Elimina
    6. Per quanto riguarda Project Spark dispiace anche a me, ma non quanto la cancellazione di Fable Legends :(
      (Certo sarebbe da andare a vedere quanti utenti attivi erano effettivamente rimasti).

      Elimina
  6. Caro Xrays, avrei tanto da dire ma proverò a riassumere il più possibile.
    Che dire? Beh prima di tutto come ti dicevo su Twitter, alla fin fine se tutto ciò fosse vero la mia cara Nintendo da "mostro" si trasformerebbe in angelo perché pur con tutte le difficoltà col suo WiiU ha tirato dritto e lo ha portato a 4,5 dignitosi anni di vita, qui siamo davanti a console che rischiano di non vedere il terzo anno o se lo vedono o faranno con le ossa rotte visto che nel caso di un annuncio le vendite crollerebbero.
    Che dire? A me l'uso dei hip x86 aveva puzzato fin fa subito e da utilizzatore di APU sin dal 2011 (Llano) avevo ancora più storto il naso quando ho scoperto che erano si APU-custom...ma pur sempre basate su una architettura (Jaguar) low-cost e low-energy e anche la scelta di AMD non era casuale: avendo le pezze al c... non è stata AMD a fare il prezzo ma Sony e M$, prova ne è che nonostante i 60 milioni di PS4 e X1 vendute AMD è sempre messa maluccio, anche nel settore chip-custom.

    Tuttavia non do la colpa a Sony e M$ di questa corsa al risparmio: avevano bisogno di una console che fosse profittevole in fretta e fosse profittevole ad un prezzo di circa 300/330€, perché diciamocelo che alla fine se uno cerca di offerte/sottocosto se ne trovano da mesi e se le vendono in quel modo per così tanto tempo vuol dire che ci guadagnano ugualmente.
    D'altra parte ormai siamo nell'era dei "social", dove tutti sanno tuttoe dove nessuno si accontenta mai di niente.
    Se fossero uscite a 500/600€ e avessero tenuto il prezzo per un paio di anni sarebbe stato un disastro di vendite, hanno dovuto risparmiare e creare console monche e senza quel salto generazionale che da sempre contraddistingue le console.

    Ma passiamo al vero e ultimo colpevole: il mercato o meglio i clienti. Oggi leggere i commenti su molti siti (italiani e non) rende l'idea dell'ignoranza e della "moda" che si è instaurata nella mente di molti ragazzi.
    La console è "per sfigati" oppure "fatti il PICCCIII e sei sicuro" e così tanti altri commenti di una superficialità da far cadere le braccia e soprattutto sempre più persone che parlano, parlano, scrivono e probabilmente giocano ben poco.
    Un annetto fa dicevo che le console stavano morendo e mi presi dello scemo perché PS4 tirava di brutto, oggi invece scopriamo che nessuno dei tre player del mercato sta veramente guadagnando come si aspettava e da qui l'esigenza di fare piazza pulita, ricominciare da zero e ripartire da console nuove ( o semi nuove) da vendere a prezzo di listino e non sottocosto.
    E qui si arriva al vero nodo che colpisce il pettine: questa generazione non sta vendendo SW...inutile girarci intorno.
    PS4 vende tanto ma non vende giochi soprattutto perché venuto a mancare il mercato nipponico, M$ ha un attach rate forse appena appena migliore ma l'ha raggiunto solo ultimamente, Nintendo vende tanto software rispetto alle vendite hardware ridicole (Splatoon o Super Smash hanno un attach rate del 40/50% a livello mondiale) e infatti bene o male è l'unica che tirando la sua malconcia carretta è arrivata alla fine della sua generazione, pur con evidenti mancanze.
    Insomma qui tutti vendono ma secondo me pochi guadagnano o per lo meno guadagnano ma molto molto poco.
    Se così è giusto dare un colpo di spugna e ricominciare, umilmente da zero, MA (e mi rivolgo soprattutto a Sony) basare tutto il proprio marketing sulle mere prestazioni è pericoloso visto la presenza oscura del PC sempre dietro l'angolo, sarebbe ora che tutti (soprattutto Sony) ricomincino a spingere nuovamente sul gameplay, come avveniva ai tempi d'oro delle console.
    Ma con SEGA moribonda, Nintendo nell'angolo, CAPCOM annullata, KONAMI distrutta e SquareEnix in crisi d'identità la vedo dura ricominciare a parlare di gameplay in questo mondo odietrno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Nulla da aggiungere, come al solito ;)

      Elimina
  7. Sei sempre il mio F5 personale io è un'po' che ci penso ad una nuova Xbox e credo che la faranno visto che sony pur non facendo niente o il minimo indispensabile ha vinto questa gen. grazie a M$ quindi hanno il dovere e di rimettersi in carreggiata attualmente One è paurosa e ancora non abbiamo visto niente secondo me comunque ti ringrazio ed io la penso come te M$ fa grandi cose Sony fa poco o niente e vende tanto amico mio oggi la vita non è + varia ma avariata stupendo articolo come i vecchi tempi mi mancavi buona serata e stammi bene le chiacchiere stanno a 0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli va di culo di aver acquisito Naughty Dog quando ancora non erano nessuno e adesso che sono sbocciati gli sfornano qualche capolavoro ogni tanto, perchè se vai a vedere le esclusive first party non è che ci sia tanto di che vantarsi tolti appunto i Naughty Dog. Altro vantaggio che hanno è che in giappone One non vende niente, per cui tutti gli sviluppatori minori giapponesi sviluppano solo per ps4, infatti poi ti ritrovi su internet gente che fa listoni di esclusive pieni di titoli nipponici che poi alla fine nessuno compra fuori dalla loro patria. Insomma a parte il marketing mi pare che Sony si stia impegnando ben poco sulla sua console.
      Mia opinione, ovviamente.

      Elimina
  8. Io credo che il futuro é giá stato programmato.
    Inoltre, il grande errore di passare x86.
    X avere facilitá e multipiattaforma.
    La cara Sony abbandonando il progetto di un cell 2 mostruoso da ben 128 spe ed altro, ps4 ma anni luce stesso errore commesso da MS e N.
    Per fare grafica servono CPU Risk e li hanno buttati in un cesso, abbiamo visto i picchi raggiuntai da una ps3 da una x360 e oggi al di sotto di un PC.
    Una vergogna !
    lontanissimi dall'innovazione e potenza miseri teraflops in confronto con le schede attuali, dovevano avere almeno il doppio di potenza.
    Sn andati a risparmio come la Wii
    Credenti di stravendere...
    E i bambini hanno avvocato come pesci fuori dall'acqua.
    Oggi abbiamo i risultati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la nuova visione di MS punta ad un grosso ecosistema unificato tra app store, giochi e dispositivi, questo il motivo di passare ad architettura x86 per One. One e PS4 sono nate in piena crisi economica, da qui la non super potenza come avvenuto con la scorsa gen.

      Elimina
  9. Mah, mettila come vuoi Xrays ma l'approccio di MS non è molto meglio di quello di Sony... comunque sia si parla sempre di una generazione di console durata 3 anni... Neanche il tempo delle versioni Slim che già escono i modelli nuovi!

    Da possessore One mi sa che tanto vale venderla, aggiornare il PC (fermo al 2014) e usare quello... anche perché a ben vedere l'idea della modularita non mi convince... e lo dico per esperienza personale (N64 docet!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho comprato l'Xbox ONE poche settimane dopo l'uscita, praticamente mai usata, ci ho finito Halo, e giochicchiato a FIFA, per il resto PC e solo PC, grafica infinitamente meglio, 1440p 144FPS (comunque sopra i 90FPS), giochi estremamente meno costosi, e il PC fa tutto, non ti permette solo di giocare. (Xbox One avrà tutte quelle cagate di intrattenimento, ma rimane peggio di un PC anche in quello, ovviamente)
      500 euro tondi tondi buttati...

      Elimina
    2. Anche a me non piace per nulla, ma trattandosi di un rumor e nulla più, il successore di One potrebbe non vedere la luce così presto come ha riferito la mia fonte...

      Elimina
  10. La lineup xbox ha qualche esclusiva che si avvicina al 90 di metacritic? Solo Ori con 88? Inoltre il 99% dei giochi diventa multipiatta o esce anche per PC e le "perle" prendono voti modesti, vedi il 77 di QB o l' 84 di H5.
    Tralasciando le barzellette sull' hardware, fomentate da pseudo tecnici (paranoici del complotto anti-xbox XD), questa gen Microsoft imho sta veramente facendo cazzate a raffica. Peccato per Lionhead Studios, a me la serie Fable piaceva :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccetto Uncharted 4, dopo 3 anni, su PS4 conto solo remaster e aborti come Knack, Killzone, The Order e Driveclub... se prendi le esclusive ambo le parti, quelle di One hanno media superiore, e di molto ;)

      Per il resto.. concordo con te :)

      ps: se Quantum Break fosse uscito su PS4 sarebbero usciti fuori 10/10 ovunque, ne sono sicuro

      Elimina
    2. X ti sei dimenticato dello splendido Flower, che torreggia su di noi dall'alto del suo 91 di meta. Già solo questo da abbastanza l'idea di come (non) funzioni il metacritic.
      p.s. straquoto su Quantum Break.

      Elimina
    3. A si, poi c'è quella simpatica storia per cui le remaster di ps4, anche senza aggiungere nulla al di là della risoluzione, prendono lo stesso voto dei titoli originali, mentre le remaster per One prendono di meno.
      Vebbè magari sono solo io che ci vedo male.

      Elimina
  11. Iniziamo dal dire che sono un tuo fan di vecchia data,ti seguo fin dagli esordi su xbox way,in parole povere ho seguito i tuoi primi passi da insaider xbox . Dopo aver seguito tutti i tuoi articoli apprezzando il tuo magistrale lavoro, questa volta ho deciso di scriverti per analizzare le cose che sono state dette in questi anni,e di di acqua sotto i ponti dal tuo primo articolo ne è passata e anche parecchia. Cominciamo: devo ammettere che alla fine su molte delle cose su cui ti sei espresso ci hai azzecato,purtroppo non tutte,mi spiace continuare a leggere ancora in quest'ultimo articolo la tanta decantata superioritá hw di one rispetto a ps4,proprio l' altro ieri ho visto l'anilisi tecnica di nx su uncharted 4, e finalmente mi è stato chiarissimo costatare che l' hw di casa sony ha ben poco da invidiare da one,quindi credo che sia arrivato il momento di dire che queste due console alla fine della fiera si equivalgono quasi in tutto e per tutto ,e purtroppo condividono entrambe pregi e difetti( hardware datato su tutti), e giochi come quantum break e uncharted 4 ne sono la prova tangibile perchè per farli girare hanno raschiato il fondo del barile su entrambe,e difficilmente vedremo di meglio su queste piattaforme in ambito grafico, parli di gears of war come la svolta,ma se la svolta ci sarà, sarà appunto con dei nuovi hw che tra l' altro gradisco ben poco,con uno stipendio da operaio,l'affitto,la luce ecc ecc ho fatto non pochi sacrifici per prenderle entrambe,e adesso a soli 2 anni e mezzo dalla loro uscita sentiamo parlare sul fronte sony di una ps4 neo,e addirittura sul fronte ms di una console nuova pronta per primavera 2017 ,la cosa mi scazza non poco. Io in tutto questo mi chiedo dove sono finiti il 4 k di cui parlavi ai tempi di xbox way? Questo benedetto cloud computing per il 2050 riusciamo a farlo girare a pieno regime? Io vedo solo giochi fantastici ma che in comune hanno la stessa parola d' ordine "ma andovai se il compromesso non ce l'hai" lo stesso qb che pur utilizzando la ricostruzione del frame nativamente e a 720 p,qualitá d'immagine spiccicata ad un 1080 p nativo per caritá,ma non venitemi a dire che per utilizzarlo ha un peso superiore sulla gpu di quanto puó averlo una risoluzione nativa,perchè sarebbe una boita. La verita ormai e sotto gli occhi di tutti, queste console non ce la fanno a tenere il passo, e purtroppo dopo i tuoi articoli pensavo che il problema toccava piú da vicino ps4 invece di one, che a differenxa tra dx 12,dual lane,2,6 tf ,esram ecc ecc,sarebbe stata a prova di bomba per l 'immediato futuro. Da fan microsoft spero solo che la prossima console sia veramente potente, e che lo dimostri sin da subito, con i giochi e con le specifiche ,in modo tale da non ritrovarsi a leggere le favolette per 2 annie mezzo illudersi di un qualcosa che si é affascinante, ma non rappresenta la verita,infondo si sa,le leggenda ha sempre un pizzico di verita,ma di fondo sempre leggende rimangono,e credimi te lo dico con sincera stima nei tuoi confronti,ad oggi le tue si sono dimostrate solo leggende con un pizzico di verita ma nulla di più. Spero che sta volta ci hai visto giusto,perchè ormai faccio fatica a reggere le tue tesi nelle discussioni con gli altri,perchè per la rete ormai inizi ad essere visto come l Adam Kadmon delle console. Con affetto un abbraccio da un tuo fan un pochino deluso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per la stima :)
      Per il discorso affidabilità fonti/rumor: la parola stessa descrive di cosa stiamp parlando e cosa tratto nel blog e cosa ho trattato in passato su altre testate. Come dici alcune cose si sono rivelate corrette (Win10, DX12, dual lane, Cortana su One) e altre non corrette (Gears Trilogy, esclusiva Tomb Rider).

      Parlando del discorso meramente tecnico, sono in arrivo importanti novità sul lato One, di cui una già inserita ma passata inosservata: la presenza di HEVC su One per streaming 1080p/60fps utilizzando il pesantissimo codec h265, guarda caso assente su PS4 che si limita a 720p/60fps perchè, semplicemente, il suo hardware non ce la faccia a comprimere e decomprimere un flusso dati così pesante. Questo è già un segnale della potenza nascosta di One...

      Sono in arrivo però anche novità interessanti, con finalmente API definitive che permetteranno l'async compute sue due GFX core, miglior sfruttamento eSRAM e altre feature ancora poco utilizzate/non implementate come tiled resource: primo gioco ad implementare queste cose sarà Gears 4, nativamente sviluppato su DX12 (Quantum Break è stato un porting da DX11 a DX12).

      Per il cloud avremo Crackdown 3 come esponente della serie e MS ha già dimostrato le potenzialità di tale caratteristica, cosa possibile nativamente su One grazie a NoC e DME presenti.

      Io che parlavo di 4K? Mai parlato di 4K per i giochi su One, ti stai confondendo, ma One sarà in grado da questa estate di elaborare media a 4K, questo sì.

      CRedi che Uncharted 4 sia tutta questa rivoluzioen grafica? Se seguissi i miei commenti su Twitter vedresti che Naughty Dog, per il sacro Graal dei 1080p, è dovuta scendere a parecchi compromessi (totale assenza di effetti utilizzati invece su QB ad esempio...), polygon count basso e altre piccole cose che ad un occhio meno attento passano inosservate.

      Su One hai i giochi più ricchi tecnicamente: Ryse, Sunset Overdrive, Forza Horizon 2, Quantum Break, Rise of the Tomb Rider e molto altri. Purtroppo la stampa si è messa di traverso, elogiando sempre il pixel count che l'effettistica reale, tra l'altro tralasciando nei primi due anni un problema di PS4 come assenza filtro anisotropico e meno definizione FOV e texture in molti giochi multiformato. Solo il DF, mesi fa, aveva scritto un articolo a riguardo...ma ormai il dado è tratto e per la visione globale è PS4 il mostro di potenza, non One, per una semplice questione numerica di pixel: recentemente sempre il DF ha utilizzato Hitman come paragone tecnico per le due console, e indovina un po'? Hanno affermato che la differenza del 40% di potenza in più (presunta) di PS4 NON esiste https://www.youtube.com/watch?v=jT2NUXel264

      Meglio tardi che mai, anche se ormai torniamo al discorso di cui sopra: la visione globale rimarrà quella di PS4 più potente di One

      Elimina
    2. ah, dimenticavo: e la retrocompatibilità grazie ai FPGA programmabili.... altra dimostrazione di "potenza" di One

      Elimina
    3. Grazie per la risposta io mi chiedo solo una cosa, tutto quello che dici è sempre molto affascinante (chissà con le donne che maladrino sei ahahahahhaha) peró se uncharted 4 non è tutto questo splendore di cui si parla,perchè anche il canale nx con la loro analisi hanno etichettato il gioco nd come graficamente sontuoso con frame ancorato a 30? Credo che qualcosa ne sappiano no? E cmq anche qb per girare ha i suoi artefatti, basti pensare alle ombre che in alcuni casi raggiungono una qualitá imbarazzante,vogliamo parlare della linearità del gioco? Ambienti sempre molto risicati è abbastanza lineari, ma tutto il resto è di un livello allucinante non ci piove,è solo per sottolineare che alla fine per entrambe i compromessi sono all' ordine del gioco, le nuove schede invidia sono un passo in avanti da paura, su console per avere il graficone siamo ancorati a 30 fps, e credo che puoi confermare che giochi come con la mole di qb,mai e poi mai potranno girare a 60 fps al secondo,in ogni caso da qualsiasi modo la guardi sono limitate entrambe, a voglia a parlare della potenza nascosta,io per lo meno sono sempre stato dell'idea che per definire qualcosa più potente il divario dev'essere netto,marcato, se gears of war 4 con tutto quel popo di roba sarebbe andato a 60 fps ti darei ragione,idem per qb,la stessa ms ha detto in paroloni maiscuoli che si è optato per i 30 fps per spingere sul lato tecnico, ultima cosa e chiudo,tu pensi che qb non possa girare su ps4 più o meno con la stessa qualita? Io penso proprio di si. Come dicevo nel precedente commento alla fine siamo li,ok magari xbox one puó dare qualcosina in piú,ma nulla di cosi eclatante rispetto a ps4. Con affetto e stima;)

      Elimina